castelli-fantasmi-leggende

Vai ai contenuti
Castelli, Fantasmi, Leggende
Un’idea è qualcosa che ti fulmina! Ti colpisce, all’improvviso ma,
se ti ha attraversato il cervello, deve pure essere nata da qualcosa…
Quindi è un pensiero ricorrente… o quanto meno, recente!
Non sempre!
A volte vedi, senti o leggi ma sei distratto, hai altri pensieri che ti frullano nel capo…
Fino a quando, ecco, l’idea occupare ogni stanza del tuo cervello, ogni anfratto, recondito o minimo che sia, ed esplodere, prepotentemente, soverchiando tutto il resto!
E’ matura, ha vagato a lungo nei meandri dell’inconscio, sommando sensazioni, ansie, deduzioni, emozioni, turbamenti, meraviglia, commozione…
Ed ora ti appare chiara, in ogni suo dettaglio, tutto combacia e coincide alla perfezione, si integra, si completa con automatismi che non ti spieghi.
Non è più solo un’idea, è diventato un progetto di cui l’idea è l’embrione…
Intorno proliferano gli annessi, uno dopo l’altro, a completare in un tutt’uno i connotati dell’evento.
Analizzando il fatto in sé, mi riferisco all’origine dell’idea, devo tornare indietro nel tempo, non al Medioevo, no, molto più semplicemente alla visita del Castello di Padernello fatta su invito di un carissimo amico, Giuseppe, che in quell’occasione mi ha proposto un volumetto, di poche pagine, scritto da Gian Mario Andrico, “La dama bianca”…
Mentre passavo da un ambiente all’altro, le stanze del Castello non erano più stanze vuote, arredate o meno…
La biblioteca, le cucine, lo scalone, le soffitte, il mastio, ovunque c’erano bimbi che si rincorrevano, giocavano a palla, facevano rotolare i loro cerchi di legno, si sfidavano sfregando le piccole trottole, le femminucce già si sentivano adulte leggendo di nascosto testi da imponenti librerie… o madri cullando le loro bambole tra le braccia.
Insomma non ero certo solo tra quelle mura e quasi non sentivo ciò che Giuseppe, pazientemente, mi andava descrivendo, con dovizia di particolari, quasi sapesse leggere nei miei pensieri e sentisse il dovere di portarmi a conoscenza di fatti storici che non sempre si trovano sui libri, aneddoti che solo la memoria popolare tramanda…
Ed il quadro che si formava davanti ai miei occhi prendeva sempre più corpo. La storia, o forse sarebbe più corretto dire, la leggenda, della Dama Bianca non lasciava spazio ad altro… sino al suo epilogo, leggenda o realtà che fosse, cui non puoi restare indifferente… l’emozione si mescola alla commozione e la fantasia crea immagini dolci, melanconiche ma non tristi, alimenta storie che si aggiungono alla leggenda.
E da una leggenda passi ad un’altra, in un susseguirsi di vicende, romantiche, tribali, conviviali, belliche o familiari dove c’è sempre un Castello sullo sfondo e nel Castello…
fantasmi e leggende!
Salvatore Attanasio
il Progetto ha ispirato...

Gian Mario Andrico

Quando ...
Quando, una sera d’inverno del 1992 (circa trent’anni fa ormai), raccolsi dalla voce della Contessa Sofia Salvadego la testimonianza orale di una storia... continua

Daniela Dante

Maniero
Dentro vaste stanze dell’antico maniero risuonano i passi
il soffitto a guisa di volta celeste
di stelle e astri riempie ... continua

Lucia Marchitto

Il rossetto
La mamma quando la vede si fa il segno della croce e mi fa girare la testa dall’altra parte, a volte, persino, quando siamo troppo vicine, mi mette la mano ... continua

Jolanda Barbieri

Il castello e le pastoce
Si chiamava Gioachi ed era un pastucer, ossia un raccontastorie che si esibiva nelle cascine: sull'aia in estate, ... continua a leggere oppure ascolta il racconto

Pino Mongiello

Vita e Morte nel Castello
I castelli che vediamo disegnati nei libri di fiabe sembrano fatti di marzapane ed hanno colori pastello. In qualche torre che si staglia verso il cielo ... continua

Giovanni Pesticcio

Castelli, fantasmi e leggende
La home page del sito inizia con la frase “un’idea è qualcosa che ti fulmina!”.
Appena letto lo scritto ho iniziato a fantasticare sulla fisicità e sulle ... continua

Alvaro Mario Ferlenghi

         Al castello, al castello...
Al castello, al castello... Al castello a cacciare il Fantasma Giacomina. La folla si riunì sulla collina di Dosem e mano a mano che altri arrivavano, prese forma... continua

Amelia Pisante

C'era una volta
Da circa 900 anni la parola castello è entrata a far parte del nostro lessico architettonico, letterario, fiabesco, leggendario dando vita alla storia e alle storie di ogni ... continua

Teresa Garofalo

Castelli, fantasmi, leggende
Torrioni smozzicati, bastioni in rovina soffocati da rovi infestanti e da fitti rami d'edera, cinta di mura dilaniate, miseri ruderi arroccati su cime... continua

Claudio Pedrazzini

I fantasmi
I fantasmi siamo noi perché li vede, o, quantomeno, li percepisce soltanto chi crede o vuole credere in essi, vuoi perché schiacciato da realtà tanto... continua

Liliana Lucia Catalano

La torre del Palasciano
Ci sono stata varie volte da ragazza, con gli amici che andavano su a giocare a carte. Io non amo le carte, guardavo, e... continua a leggere oppure ascolta il racconto
sito ufficiale del progetto castelli, fantasmi, leggende da un'idea di salvatore attanasio
copyright © 2020, divieto assoluto di riprodurre anche parzialmente testi o immagini contenuti nel sito
Torna ai contenuti